La fase di maltempo che ha interessato buona parte dello stivale ci sta definitivamente lasciando. Per la nostra regione è andata malino poiché le correnti sfavorevoli di grecale hanno inibito le precipitazioni. Unica consolazione il calo termico che ha permesso un po’ di tirare il fiato dopo un lungo periodo di gran caldo con temperature massime quasi costantemente sopra i 30°. Ancora oggi (mercoledì) risentiremo marginalmente degli effetti delle depressione ormai morente, ma proprio per il fatto che il grecale ha mollato la presa, ci potrebbe essere qualche disturbo pomeridiano, specie in Appennino e nelle zone interne della regione, con qualche isolato rovescio possibile (vedi grafica allegata). Altrove solo nubi sparse di origine convettiva e sereno o poco nuvoloso sulle coste.

 


Nei prossimi giorni, compreso il week end, vedremo il ritorno del promontorio di alti geopotenziali africano, proveniente da sud-ovest. Con se, oltre al bel tempo, sarà accompagnato dal caldo, specie nelle isole e regioni meridionali, ma anche al centro subiremo l’innalzamento delle temperature e i valori massimi si porteranno intorno ai 35° (in alcuni casi anche di più). Fino a ieri sembrava che questa fase stabile durasse solo fino a domenica o lunedì, invece stamani i modelli matematici ne hanno allungato la sua durata (almeno al centro e al sud) anche se con termiche tendenti al ribasso. Inutile dilungarsi con i dettagli previsionali, visto che fino al week end compreso comanderà il cielo sereno e il clima estivo.
Alessandro Nardi.

Modello Ensemble riferito alla Toscana, con diagramma termico a 850 hpa e pluviometrico.