Assodato che almeno fino a venerdì avremo un flusso occidentale ma con componente anticiclonica sui nostri settori e quindi un tipo di tempo piuttosto stabile, mediamente soleggiato e con temperature massime praticamente estive, vogliamo porre lo sguardo, seppur con tutte le incertezze del caso vista la distanza temporale che ci separa, al prossimo fine settimana. E’ possibile che ci sia una ondulazione più marcata delle correnti, con un cavo d’onda più netto, in arrivo da ovest, sulle nostre regioni centro-settentrionali. E’ ovvio che più sarà penetrante questa saccatura in quota e più sarà possibile avere un certo peggioramento, ma al momento è impossibile stabilirlo. Noi crediamo che alla fine sarà il nord e i settori alpini i più penalizzati, mentre per la Toscana tutto probabilmente si tradurrà in della debole instabilità pomeridiana, specie sulle zone interne. Comunque sarà bene aggiornarsi nei prossimi editoriali.
Alessandro Nardi