Da domani (domenica) il gran caldo di questi giorni sarà solo un ricordo, a causa del rinforzo di una ventilazione dai quadranti settentrionali. Da un punto di vista sinottico permane, anche nei giorni a seguire, una situazione di EA- (East Atlantic oscillazione negativa), con alte pressioni nei pressi della Gran Bretagna e fase depressionaria sull’europa centrale e orientale. Questo vuol dire che la nostra penisola potrebbe essere soggetta ad impulsi freschi all’inizio della prossima settimana, con temperature che rimarranno gradevoli, forse anche fresche e leggermente inferiori alle medie stagionali. Un impulso fresco, fra lunedì e martedì, potrebbe instabilizzare il tempo di parte della nostra regione, soprattutto sul lato orientale e appenninico, con qualche rovescio o temporale. Per ora non possiamo assolutamente entrare nei dettagli previsionali specifici per zona , ma senz’altro possiamo dire che il gran caldo, almeno per i primi giorni della prossima settimana, non si ripresenterà. Sarà interessante valutare, le temperature minime, con calma di vento e cielo sereno, su alcune zone interne e vallate appenniniche.

Alessandro Nardi

nella grafica rielaborata: modello matematico Ecmwf run 00

 

ecmwf